Che cos’è il trading online?

Trading online

Cosa significa e come si divide il trading online

Bella domanda! Innanzitutto partiamo dalla parola inglese “Trading”, tradotta in italiano vuol dire “commercio”, fare trading vuol dire in modo molto elementare entrare a farne parte. Il commerciante, quindi, compra e vende e fare trading non è altro che un’attività commerciale di acquisto e vendita. Se aggiungiamo la parola “Online”, vuol dire che ci stiamo affidando a una piattaforma finanziaria su internet, dove dei broker affidabili possono dar consigli strategici su quali asset acquistare o meno sul mercato.

Nel trading si acquistano e si vendono titoli finanziari, divisi in quattro macro-categorie:

  • Valute (Forex)
  • Materie prime (Commodities)
  • Azioni (Equities)
  • Obbligazioni (Bonds)

L’obiettivo di chi fa trading è di guadagnare sulla differenza di prezzo tra acquisto e vendita, che varia in base ai mercati. Per poter affrontare tutto ciò, e per comprendere al meglio il  funzionamento dei mercati finanziari, bisogna dedicare a questa disciplina particolare attenzione, ma soprattutto studiare e restare sempre aggiornati sui possibili mutamenti del mercato.

Il trading online: da dove cominciare?

Per rendere il tutto un pò più semplice bisogna definire un proprio piano d’azione e saperlo mutare in base al cambiamento dei mercati. Bisogna specificare che l’aspetto psicologico di chi trada il mercato è assolutamente fondamentale, tanto che una buona operatività non è mai definita in termini assoluti, ma deve essere sempre adattata al carattere di chi la mette in atto. Per alcuni, ad esempio, può essere adatta una operatività molto frequente, su un orizzonte temporale di breve periodo, ma per altri la scelta migliore potrebbe rivelarsi quella di operare meno e porsi in una prospettiva di lungo periodo.

Dopo aver analizzato in modo generico il significato della parola trading, passiamo all’operatività, ovvero a come comprare o vendere la nostra merce finanziaria. Fondamentali per il trading online sono i broker, è infatti solo attraverso quest’ultimi che è possibile operare sui mercati finanziari.

Che cos’è un broker?

Il broker è un intermediario che acquista e vende titoli per conto del cliente e il tutto avviene tramite una piattaforma, cioè un programma che consente di visualizzare i grafici dei mercati finanziari e organizzare la compravendita.

Sulla piattaforma ci si può iscrivere, creare un account e inviare gli ordini di acquisto e vendita dei titoli su cui decide di operare. Ovviamente ci sono miriadi di piattaforme tra cui scegliere, la maggior parte presentano anche versioni gratuite per chi vuole iniziare a sperimentare. Una volta deciso su dove operare, non ci resta che iniziare la nostra attività di commercio attraverso le nostre strategie e obiettivi.

Il trading può esser appreso davvero da chiunque, basta avere una giusta dose di passione, ma soprattutto costanza nello studio dei metodi. Però è fondamentale comprendere che senza una buona dose di preparazione e una tattica costruita nel tempo non si sta facendo del trading ma, possibilmente, si sta solo sfidando la sorte.

 

SCOPRI I NOSTRI INDICATORI DI TRADING