L’adrenalina da trader e gli investimenti

Immagine per l'articolo L'adrenalina da trader e gli investimenti

L’adrenalina da trader

Scientificamente parlando l’adrenalina  è un ormone prodotto dalla porzione midollare delle ghiandole surrenali e dal sistema nervoso centrale, è sintetizzata a partire dalla tirosina, aminoacido non essenziale, in seguito a sollecitazioni del sistema nervoso simpatico, che regola le funzioni automatiche e involontarie del nostro organismo. 

Come l’adrenalina è collegata al trading? 

L’adrenalina viene rilasciata in tutte quelle situazioni che comportano paura, rischio, pericolo, minacce e stress sul piano fisico o emotivo e per tale ragione è conosciuta anche con l’appellativo di ormone della paura. Questo fenomeno si verifica quotidianamente nella vita di un trader, che per il più delle volte entra a mercato solo per cercare una scarica di adrenalina. Generalmente il trader è talmente impaziente di entrare nel mercato da non riuscire ad attendere  nemmeno il punto preciso di ingresso per poter ottenere l’eseguito, ciò innesca una reazione a catena che ha come conseguenza più operazioni del dovuto e l’acquisto e la vendita di più contratti rispetto al necessario. Più contratti si posseggono,  più operazioni esegui, più adrenalina entra in circolo. 

Il problema è che una dose troppo alta di adrenalina nell’organismo può distorcere le emozioni, rendendole esageratamente intense, questo genera un ostacolo indubbiamente importante nel ragionamento, il che ci impedisce di prendere le giuste decisioni sul trading. Si può affermare che l’adrenalina è uno dei nemici mortali del trader.  Sapere come investire è importante, ma fondamentale è anche sapere come comportarsi dinanzi ad un investimento di successo, il profitto tanto quanto la perdita presentano dei rischi psicologici che chiunque dovrebbe conoscere, fermarsi e analizzare tutto è importante sia nel caso in cui abbiamo riscontrato delle perdite sia nel caso in cui siamo stati protagonisti di una serie di investimenti di successo. 

Perché sono importanti il piano di trading e il money management?

Per cercare di vivere il trading in modo più semplice, ma soprattutto più rilassante, è consigliato avere un proprio piano di trading e un proprio money management  elaborato in modo da sapere dove e quando entrare a mercato e attraverso il quale si è incentivati a rispettare le regole prefissate, un buon piano di trading e un proprio money management ci consentono  soprattutto di tenere sotto controllo le nostre emozioni. Avendo tutti questi requisiti sarà ancora più emozionante e adrenalinico stare a mercato e gestire le proprie operazioni, vivendo una sana scossa di adrenalina.